Gli anelli da tenuta sono delle componenti imprescindibili all’interno dei settori dedicati all’oleodinamica e alla pneumatica. L’utilizzo di queste specifiche guarnizioni industriali permette di mantenere fermi e stabili, all’interno dei macchinari, tutti gli elementi rotanti presenti, evitando interferenze con il mondo esterno. Data l’importanza di questi elementi, è necessario avere chiaro a cosa servono gli anelli da tenuta e le sue molteplici applicazioni e tipologie: vediamolo insieme.

Gli anelli di tenuta: cosa sono e i diversi tipi

Quando in un impianto oleodinamico, pneumatico o idraulico sono presenti degli elementi rotanti, risulta fondamentale l’utilizzo di anelli rotanti. Questo perché rendono possibile il contenimento dei fluidi lubrificanti: questi non devono essere, in alcun modo, contaminati dal mondo esterno. In questo modo si può assicurare un corretto funzionamento dell’impianto.

 

I materiali con cui gli anelli da tenuta vengono realizzati sono principalmente tre e compongono tre parti diverse. Una sezione è composta da un pezzo in metallo, una in elastomero e, infine, è presente una molla, essa ha la funzione di tensionare il meccanismo di tenuta dell’anello, in modo da garantire un efficiente funzionamento dei macchinari.

 

Esistono, chiaramente, diversi tipi di anelli di tenuta che variano a seconda di alcuni fattori. I principali riguardano le condizioni ambientali presenti, la tipologia di fluido, la pressione e il livello di temperatura. Ogni modello presenta, infatti, delle caratteristiche specifiche che ne assicurano una buona resa.

 

Gli anelli di tenuta o – ring sono quelli più diffusi e utilizzati negli impianti oleodinamici e pneumatici. Essi sono di forma circolare, costituiti perlopiù da elastomero e hanno la funzione di guarnizioni meccaniche o sigilli. Questi elementi possono essere realizzati con diverse caratteristiche, a seconda dell’uso richiesto: resistenti alla temperatura, alla pressione o agli agenti esterni.

 

I campi di impiego degli anelli di tenuta possono essere vari: è possibile la loro applicazione nei motori a combustione interna ed elettrici, nelle pompe, nelle trasmissioni, nei mezzi agricoli ed edili, nei principali elettrodomestici, nelle costruzioni navali, aeronautiche, meccaniche e nell’industria energetica.

Hai bisogno di anelli di tenuta? Restiamo in contatto

Necessiti di anelli di tenuta? Noi di Dilanda, grazie al nostro know-how, sviluppato in oltre 50 anni di presenza sul mercato, ti garantiamo un servizio di vendita e assistenza, per le tue guarnizioni industriali, impeccabile. Contattaci per scoprire tutte le nostre soluzioni in campo oleodinamico e pneumatico. Affidati a Dilanda, con noi è assicurata la qualità delle guarnizioni Made in Italy adatte a tutte le tue esigenze. Non aspettare, scegli la professionalità e l’esperienza di Dilanda.

Meta description: Fra le guarnizioni, gli anelli di tenuta rivestono un ruolo importante. Tutto sulle sue caratteristiche e applicazioni.

Title tag: Gli anelli di tenuta, caratteristiche e applicazioni

 

Kw principale:

  • anelli di tenuta (260)

Kw secondarie:

  • guarnizioni industriali (320)
  • settore oleodinamico (30)
  • oleodinamica e pneumatica (70)
  • guarnizioni (1300)

Desideri scoprire tutto sulle nostre guarnizioni?

CONTATTACI PER MAGGIORI INFORMAZIONI

Se desideri ricevere maggiori informazioni sui nostri prodotti e servizi, Dilanda mette a disposizione un team esperto capace di rispondere a tutte le tue domande.
Grazie alla nostra esperienza nel settore sapremo guidarti nella scelta, offrendoti pieno supporto e massima professionalità.