Gli anelli da tenuta sono guarnizioni industriali che mantengono stabili gli elementi rotanti di un impianto industriale all’interno di vari settori. Essi consentono, inoltre, di evitare qualsiasi tipo di contaminazione con fluidi esterni. Ci sono diverse tipologie di anelli da tenuta: i principali sono gli anelli cosiddetti O-Ring, abbreviati con le lettere OR, e i più semplici anelli raschiatori. Si ripercorrono, di seguito, le principali differenze fra le tue tipologie di anelli e le loro modalità d’uso.

Gli anelli OR

Gli anelli OR sono guarnizioni industriali di forma circolare e sono, solitamente, costituiti da un materiale elastico chiamato elastomero. Vengono utilizzati come guarnizioni meccaniche o direttamente come sigilli: sono progettati per essere inserite all’interno di specifiche strutture e, in seguito, sottoposti ad una forte compressione per consentirne l’assemblamento.

 

L’unione che si crea, nel momento di compressione degli o-ring, che precede il momento di assemblaggio di due parti, può essere un’unione statica o dinamica. Nel primo caso, quando le due parti di una struttura si uniscono, viene impedito il movimento ad entrambi. Nel secondo caso, in seguito alla compressione che porta all’unione di due anelli OR, una delle due parti può muoversi.

 

I principali settori di utilizzo degli anelli OR sono non solo quello industriale, che comprende la gestione di impianti oleodinamici, automobilistici e idraulici. È anche di notevole interesse l’uso massiccio che viene fatto di queste specifiche guarnizioni in settori del tutto nuovi, come quello del food e beverage o nel settore di vaporizzazione del tabacco.

Gli anelli raschiatori

Gli anelli raschiatori sono delle particolari guarnizioni industriali che hanno come scopo quello di proteggere gli elementi di tenuta dei pistoni degli impianti industriali di riferimento. Essi si incaricano di mantenere pulito lo stelo e di evitare il contatto dello stesso con gli elementi che potrebbero danneggiarlo come acqua o polvere.

 

L’applicazione di queste specifiche guarnizioni industriali è la seguente: gli anelli raschiatori vengono posizionati sugli steli dei pistoni pneumatici, oleodinamici o idraulici, a seconda dell’uso, servendosi di un moto alternato. È essenziale che queste componenti abbiano un’alta resistenza termica oltre che una tolleranza agli olii minerali, lubrificanti, grassi e liquidi idraulici.

Necessiti di anelli di tenuta OR o raschiatori? Restiamo in contatto

Hai bisogno di anelli di tenuta adatti al tuo settore industriale? Chiedi a noi di Dilanda. Grazie alla nostra esperienza pluridecennale siamo in grado di offrirti un servizio personalizzato e di qualità. Contattaci se hai dubbi sulla tipologia di anelli di tenuta da utilizzare, i nostri esperti sapranno consigliarti al meglio e aiutarti nella scelta degli anelli di tenuta più adatti a te. Approfitta della tempestività del servizio di consegna e dell’ampia gamma di prodotti a nostra disposizione. Scegli la qualità di Dilanda.

Meta description: Tutto quello che c’è da sapere sugli anelli di tenuta OR o raschiatori: le caratteristiche e le modalità di utilizzo.

Title tag: Anelli di tenuta OR o raschiatori: le differenze

 

Kw principale:

  • anelli di tenuta (260)

 

Kw secondarie:

  • anelli di tenuta or (20)
  • anelli raschiatori (20)
  • guarnizioni industriali (320)
  • settore oleodinamico (30)

Desideri scoprire tutto sulle nostre guarnizioni?

CONTATTACI PER MAGGIORI INFORMAZIONI

Se desideri ricevere maggiori informazioni sui nostri prodotti e servizi, Dilanda mette a disposizione un team esperto capace di rispondere a tutte le tue domande.
Grazie alla nostra esperienza nel settore sapremo guidarti nella scelta, offrendoti pieno supporto e massima professionalità.